Nutriti bene, vivi meglio

Aumenta la motivazione alla dieta con la rubrica del lunedì "motivAzione". Se ti nutri bene, guadagni salute.


motivAzione | Come seguire bene la dieta in estate

Unknown 13/07/2015 0

L'estate è una stagione critica per la dieta. O forse no. Ecco i suggerimenti per rendere la dieta più semplice durante l'estate.

D'estate è più semplice seguire la dieta? Stando all'esperienza dei pazienti, esistono due scuole di pensiero.

Quelli che manifestano fame emotiva, di norma hanno più problemi a seguire la dieta durante l'autunno e l'inverno per due motivi: stando di più in casa per via delle condizioni climatiche avverse, piluccano per passare il tempo; avendo un più basso tono dell'umore per effetto della diminuzione delle ore di luce, mangiano di più anche per aumentare la sensazione di benessere. In questo caso il solo fatto di passare più tempo all'aria aperta e in compagnia d'estate, permette di distrarsi dal pensiero del cibo giovando così al percorso nutrizionale.

Viceversa, le persone molto socievoli e con un elevato tasso di interazioni sociali potrebbero avere più difficoltà a seguire la dieta in estate: le occasioni per mangiare fuori casa e in compagnia si moltiplicano grazie al bel tempo e la linea potrebbe risentirne...

Che fare dunque per seguire meglio la dieta in estate? 

Attenzione al ritmo sonno-veglia
Il cambio degli orari e delle abitudini in estate causa un'alterazione dell'assetto ormonale preposto al controllo del sonno e della veglia che a sua volta si ripercuote sugli stimoli di fame e sazietà. Cerchiamo di mantenere orari tutto sommato regolari: se teniamo a posto gli ormoni, la sensazione di fame non risulterà aumentata.

Consumare i pasti ad orari regolari
Il modo migliore per seguire la dieta in vacanza è continuare a mangiare all'incirca agli stessi orari che nel resto dell'anno. Evitando di prolungare eccessivamente l'orario dei pasti, riusciremo a controllare meglio l'appetito.

Non trascurare frutta e verdura di stagione
Mangiare vegetali freschi ci assicura un adeguato apporto di acqua, fibre, vitamine e minerali. Inoltre frutta e ortaggi sono alimenti a bassa densità calorica ovvero apportano poche calorie in tanto volume rispetto, per esempio, agli alimenti ricchi in carboidrati, lipidi e proteine. Mangiare frutta e verdura ci aiuterà ad aumentare il senso di sazietà senza esagerare con l'apporto energetico.
Fare pasti principali completi
I pasti principali sono tre, colazione, pranzo e cena. Oltre a non ritardarli eccessivamente per quel che riguarda l'orario, è importante che questi siano completi dal punto di vista nutrizionale ovvero che apportino la giusta quantità di energia e di nutrienti. In questo modo eviteremo di ripiegare su gelati, panini o pizzette nel fuori pasto.

Commenti

Lascia il primo commento!

Newsletter

Archivio

© 2013 Dott.ssa Vanessa Marrone. Tutti i diritti sono riservati. Privacy policy

Back to top