Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.vanessamarrone.it/home/post.php on line 55 motivAzione | Il mondo contro di noi quando siamo a dieta

Nutriti bene, vivi meglio

Aumenta la motivazione alla dieta con la rubrica del lunedì "motivAzione". Se ti nutri bene, guadagni salute.


motivAzione | Il mondo contro di noi quando siamo a dieta

Dietista Vanessa Marrone 07/09/2015 0


Quante volte persone a noi vicine o semplicemente un conoscente incontrato per strada hanno messo becco nella nostra forma fisica o nella nostra dieta, demotivandoci? Quante volte ci siamo sentiti dire "Sei ingrassata" o "Sei a dieta oppure stai male?" e via dicendo? Esorcizziamo le difficoltà e facciamoci forza ridendoci su.

Non di rado capita che quando iniziamo una dieta, possiamo subire l'influenza di persone a noi care. Fidanzati, mariti, mogli, genitori, amici e parenti vari, si arrogano il diritto di dire la loro in merito alla nostra forma fisica, alla bontà della dieta, ai nostri risultati. Opinioni che, benevole o maliziose, possono demotivarci e farci abbandonare il percorso.

Un esempio? Ve ne faccio diversi. 
La prima è la suocera che al pranzo della domenica vi tenta con ogni genere di manicaretto, che vi riempie il piatto di gnocchi, pur sapendo che sono a dir poco più del doppio della vostra porzione, che vi dice: "Se non lo mangi, mi offendo! Per oggi non ti farà niente!". Le ultime parole famose. 

O vogliamo parlare della mamma, preoccupata che possiamo morire di fame? "Ti vedo sciupato! Adesso basta dimagrire!"... Peccato che siamo ancora in evidente sovrappeso. Cuore di mamma. 

Ma esiste anche il problema inverso: una mamma eccessivamente preoccupata che il figlio non segua la dieta in modo pedissequo. E allora giù con i rimproveri: "Ieri hai mangiato due pennette in più e l'altro ieri il gelato. Se continui così, non dimagrirai mai". Che succede poi se la mamma è bacchettona e il papà permissivo o viceversa? Si apre una crisi di coppia e la nostra dieta potrebbe essere la causa del loro divorzio. Li avremo per sempre sulla coscienza, con buona pace degli avvocati.

Per non parlare della nonna, le cui premure non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle della mamma. Se abbiamo avuto la malaugurata idea di mangiare da lei, possiamo star certi che il piatto più dietetico del menù saranno le lasagne (quello più dietetico, figuriamoci gli altri!) e che la porzione a noi destinata corrisponderà a mezza teglia (a mezza teglia da dodici persone, però!). La nonna ci vede sempre sull'orlo dell'anoressia nervosa. Rassegnamoci e cerchiamo di comprenderla: ha patito la fame durante la guerra.

E poi il conoscente che non vedevi da secoli. Ti rivede per strada e si sente in diritto di dare il suo parere sui tuoi chili di troppo. A quel punto ti sale l'istinto omicida, a te che sei un seguace di Ghandi e hai sempre praticato la non violenza!

Ma rideteci su e proseguite sulla retta via: le opinioni degli altri contano meno delle vostre intenzioni.

Commenti

Lascia il primo commento!

Newsletter

Archivio

© 2013 Dott.ssa Vanessa Marrone. Tutti i diritti sono riservati. Privacy policy

Back to top